Massimo Alberizzi

È Direttore del quotidiano online Africa Express. Dopo la laurea in chimica ha iniziato la carriera giornalistica al Corriere della Sera (1976), dove nel 1984 è passato agli esteri, lavorando come inviato speciale nel continente africano e come corrispondente da Nairobi. Tra gli eventi che ha seguito: le guerre in Somalia, Etiopia – Eritrea, Mozambico, Liberia, Sierra Leone, Costa d’Avorio, Sudan (Darfur), Sud Sudan, Nigeria (dove ha liberato due tecnici italiani che erano stati rapiti dai guerriglieri), il genocidio del Ruanda e il land grabbing in Uganda. Ha lavorato per Reuters, Radio Svizzera e la radio australiana e nel 2003 è stato chiamato dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite come consulente per il gruppo di esperti per l’investigazione sul traffico d’armi in Somalia. Nel 2006 a Mogadiscio è stato vittima di un rapimento da parte delle Corti islamiche, rilasciato dopo due giorni è stato riportato a Nairobi con un aereo delle Nazioni Unite. Nell’agosto 2011, a Mogadiscio, è stato il primo europeo a mettere piede nelle zone appena sottratte agli integralisti islamici shebab e a realizzare filmati che hanno fatto il giro del mondo. Assieme a Carlo Biffani e Guido Olimpio ha scritto: Bandits. La lotta alla pirateria somala nel XXI secolo (Roma 2009).

[sociable/]