Con-vivere 2018 – LAVORO Scelto il tema della tredicesima edizione

cover 2016

Fare, trasformare, creare, inventare e produrre, sono alcuni dei verbi che declinano l’opera dell’uomo, l’unico essere, fra i viventi, che può e deve costruire se stesso e il proprio mondo. Non esclusivamente consumatore, ma anzi prioritariamente produttore, l’uomo afferma e definisce se stesso manipolando il mondo e istituendone un relativo dominio. Varie voci delineeranno nel programma questo rapporto, indagando, innanzitutto, le trasformazioni del lavoro nella storia, come sono state lette e interpretate.
Ci si focalizzerà, quindi, sulle varie tipologie e realtà lavorative che caratterizzano lo scenario attuale, come le nuove povertà, le prospettive per il futuro dei giovani, il ruolo delle donne.
Senza trascurare uno sguardo attento e d’insieme sullo scenario internazionale, ci si rivolgerà, poi, a una serie di questioni cruciali che sono strettamente legate al cambiamento, a cui stiamo assistendo, tanto profondo da essere chiamato ‘quarta rivoluzione industriale’, e che riguarda prodotti, servizi e metodologie produttive, con una rottura tecnologica senza precedenti: la fusione tra mondo reale degli impianti industriali e mondo virtuale di internet e lo sviluppo della robotica. Questo porta con sé mutamenti anche culturali e sociali profondi, a partire dalla necessità di rivedere la figura del lavoratore, al quale sarà richiesto di essere più flessibile e di mettere in opera non solo le mani ma sempre di più la sua mente e la sua creatività.

Remo Bodei