Carlo Bordoni

Sociologo, giornalista e saggista, scrive per Il Corriere della Sera, La Lettura e il trimestrale Prometeo, di cui fa parte del comitato scientifico. Ha insegnato alle Università di Pisa e Firenze, all’Orientale e alla Federico II di Napoli, allo IULM di Milano e all’Accademia di Belle Arti di Carrara, di cui è stato direttore dal 1990 al 2003. Si occupa di sociologia dei fenomeni politici e dei processi culturali, indagando il mutamento in ogni settore della vita pubblica, dalla letteratura all’economia. Tra i suoi libri: Stato di crisi (con Zygmunt Bauman, Torino 2015); Stato di paura (Roma 2016); Fine del mondo liquido. Superare la modernità e vivere nell’interregno (Milano 2017); The end of equality (London-New York 2017); Il paradosso di Icaro. Ovvero la necessità della disobbedienza (Milano 2018); Nuove tappe del pensiero sociologico. Da Max Weber a Zygmunt Bauman (a cura di, Bologna 2018); Hubris and progress. A future born of presumption (London-New York 2019); L’eredità di Bauman. Dal postmoderno al pensiero liquido (Roma 2019).