I Monumenti Civili di Carrara


Piero Calamandrei ha scritto che i luoghi da visitare per chi voglia scoprire dove e come è stata elaborata la Costituzione non sono gli archivi del Parlamento o gli uffici dei giuristi, ma i mille angoli del Paese, dove crebbe sul campo la cultura democratica degli italiani. “Bisogna che i monumenti cantino. È necessario che essi generino un vocabolario, creino una relazione, contribuiscano a creare una società civile”, diceva Paul Valéry. La consapevolezza che i luoghi siano custodi della parola non è naturale, bisogna piuttosto apprenderla, evitando che le statue siano abbandonate, i muri restino inaccessibili, le memorie vadano disperse. I monumenti, in realtà, spesso stanno zitti e sconosciuti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.