N’kosi Sikelele Africa La scultura del Camerun della Collezione MAMe (Massa Africa Memoria)

N'kosi Sikelele Africa - Mostra - Massa, Palazzo Ducale

A cura di Massimo Bertozzi e Julio Silva
Un evento proposto dal Comune di Massa

L’esposizione offre uno spaccato della raccolta di sculture africane donate dall’artista argentino Julio Silva e dalla moglie Catherine Lecuillier Silva alla città di Massa, presentando una selezione di opere rappresentative delle varie culture del Camerun, dove la produzione artistica era strettamente connessa ai riti e alle cerimonie che scandiscono la vita dei villaggi e delle tribù.
Figure, maschere, oggetti che definiscono ruoli e comportamenti, simboli di gerarchie sociali, oppure con la funzione di commemorare e celebrare gli antenati.

Venerdì 16.00-23.00
Sabato 10.00-13.00 e 16.00-23.00
Domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00

La mostra prosegue fino al 31 ottobre con i seguenti orari: da martedì a domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00

[sociable/]

One day in Africa Ventiquattro ore nella vita del continente vero

One day in Africa - Mostra - Via Loris Giorgi [ Raduno Masai - Tanzania - foto di Bruno Zanzottera (parallelozero) ]

A cura della rivista Africa

Quarantacinque scatti, di reporter affermati e fotografi emergenti, che propongono un viaggio immaginario in una giornata di vita vissuta nel continente africano. Le fotografie sono esposte secondo l’orario in cui sono state scattate – dalle prime luci dell’alba fino a notte fonda – per ricostruire idealmente una giornata densa di vita e di vibrante energia, per esplorare immagini di un quotidiano ancora tutto da conoscere.

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-23.00

[sociable/]

Salviamo il cuore, nel cuore dell’Africa

un cuore un mondo

A cura di Associazione Un Cuore un mondo ONLUS e Fondazione G. Monasterio – Ospedale del Cuore Massa

L’Associazione “Un Cuore, Un Mondo” è una ONLUS a supporto delle attività di cura cardiologica e di cardiochirurgia pediatrica dell’Ospedale del Cuore di Massa. Tra le finalità, quella di promuovere e sostenere attività dirette ad aiutare i bambini affetti da cardiopatie in Italia e nel Mondo, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, mediante attività di accoglienza, assistenza sanitaria e organizzazione di missioni di cura all’estero. In 21 anni di attività l’Associazione ha sostenuto più di 3.000 bambini e realizzato 18 progetti in 12 paesi del mondo. In Africa ha operato in Eritrea e Kenya. L’Ospedale del Cuore di Massa è una eccellenza internazionale nella cura delle cardiopatie pediatriche e degli adulti. Da sempre opera in collaborazione con centri di cura internazionali e coordina progetti di assistenza e cura in Africa, area Balcani, Medio Oriente e Asia. Nella sala della mostra, proiezione del documentario “Cuore Eritrea” di Massimo Bondielli.

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-23.00

[sociable/]

Time Lag

Time Lag - Mostra - Palazzo Binelli - foto di Patrizia Bonanzinga

Foto di Patrizia Bonanzinga
In collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara

Fotografa, globe-trotter, Patrizia Bonanzinga ha lavorato in Mozambico tra il 2007 e il 2012. Dei suoi scatti e dei suoi incontri si presenta una sequenza di fotografie che nasce da una riflessione intorno al tema del tempo. In Africa, il tempo sembra scorrere in modo circolare: ogni giornata si reitera all’interno di una stessa matrice quotidiana e sembra che nulla accada. Ma fino a quando potremo illuderci che gli orologi dell’Africa e dell’Europa possano battere a ore diverse? Senza esitazione, Patrizia Bonanzinga fotografa gli esseri umani. Ci porta all’interno della loro stessa essenza. Ci mostra il loro ambiente, il loro spazio; cattura i legami invisibili che li legano gli uni agli altri. Sono queste relazioni tra le persone che formano la trama più preziosa del suo progetto fotografico. Da Maputo all’Ilha de Mozambique, la viaggiatrice lascia vagare i propri obbiettivi rendendoci delle immagini piene di calore e di tenerezza.

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-23.00

[sociable/]

#DNAfrica

#DNAfrica - Mostra - Palazzo Binelli [ foto Instagram di Marco Bellotti - @archmarkb ]

In collaborazione con:
Instagram Massa-Carrara e Club Fotografico Apuano

Il primo DNA ha avuto origine in Africa e forse è rimasto un po’ in tutti noi. Lo scopriamo sia attraverso i nostri viaggi che guardandoci intorno nei luoghi in cui viviamo e nella nostra vita quotidiana. Così ci dimostrano i 100 scatti selezionati dal challenge Instagram sul tema, esposti in questa mostra.

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-23.00

[sociable/]

La nostra Africa Idee, pratiche e immagini di cura negli ospedali di Emergency

La nostra Africa - Mostra - Galleria d'Azeglio

A cura di Emergency
Con il patrocinio di Expo 2015

L’Africa è un continente povero e in guerra. In Africa servono vaccinazioni, trattamenti reidratanti, antibiotici. Entrambe queste frasi raccontano verità, ma la tentazione di semplificare è in agguato ovunque. In Africa vediamo la malnutrizione, la malaria, la guerra e anche persone impegnate a vivere con un’idea di futuro mai vista prima. Usiamo antibiotici, trattamenti reidratanti, tachipirina e anche ecografi, fissatori, valvole cardiache. Conosciamo un continente molto più complesso di quello rimandato dalle poche immagini trasmesse dai telegiornali e portiamo un intervento umanitario lontano anni luce dall’immaginario del medico che distribuisce farmaci fuori da una capanna di fango. La nostra Africa racconta il lavoro di Emergency in Africa – un lavoro lontano dagli stereotipi dell’intervento umanitario – attraverso lo sguardo di tre giovani fotografi africani, altrettanto privo di luoghi comuni e di retorica.

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-23.00

[sociable/]

Amore

Laboratori Nicoli - Piazza XXVII Aprile

A cura di Francesca Alix Nicoli

Un insieme di opere legate dal fil rouge dell’amore di cui la scritta a caratteri marmorei costituisce l’emblema, la chiave di volta. Opposte alla verticalità tipica del monumento retorico, le opere in piazza: gli interventi di Renata Ruffilli e Carola Nicoli, convergono su un’interessante opera storica di recente affiorata dai locali dell’opificio, una grande madre forse attribuibile a Kathy Kollwitz. La mostra prosegue nel laboratorio Nicoli ex architettura con un’originale ricerca sull’identità personale e istallazioni site specific di Cagds Sari. Saranno esposte anche opere di artisti africani: dall’Egitto Zhaled Zaki, che vanta diverse partecipazioni alla Biennale veneziana, e Mohammed Naguib; dall’Etiopia Alem Teklu Kidanu con un grande lavoro in cartapesta che porterà personalmente al sindaco di Lampedusa; l’algerino Smail Zizi. Ai visitatori sarà offerto un calice di vino condito con qualche assaggio di arte e sapori.

Venerdì 18.00-23.00
Sabato 18.00-23.00
Domenica 18.00-22.00

C@lore

C@lore - Mostra - Piazza Alberica - Fondo Corsi [ foto di Matteo Dentoni ]

Foto di Matteo Dentoni

«Gli occhi sono lo specchio dell’anima. Solo la spontaneità permette di cogliere la naturalezza di uno sguardo, tutto avviene in un click che è quell’istante appena prima della consapevolezza. Queste foto sono il risultato di un viaggio e illustrano il mio percorso personale verso l’Africa. Un percorso iniziato in Italia, nato dalla sensazione di calore che avvertivo stando insieme ai ragazzi senegalesi, un viaggio in crescendo che mi ha portato nella loro terra, dove il calore che percepivo è esploso in qualcosa di molto più grande che io rappresento attraverso il colore».

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-23.00

[sociable/]

Omaggio a Wole Soyinka

mostra_soyinka228x171px

Associazione Insieme… è di più
A cura di Giovanna Riu

Wole Soyinka è considerato uno dei più importanti esponenti della letteratura sub sahariana e il maggiore drammaturgo africano. Nel 1986 è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura, il primo africano. Il sincretismo culturale e religioso della sua formazione (tra saperi tradizionali e cristianesimo) ne fanno uno straordinario “ponte di unione” e di scambio tra l’Africa e gli altri continenti. L’universalità della sua poesia, i riferimenti al mito, il teatro, la ricerca saggistica, le lotte per i diritti civili, hanno suscitato nel gruppo di artiste dell’Associazione “Insieme… è di più” il desiderio di un dialogo virtuale con Wole Soyinka e l’offerta di un omaggio attraverso opere di pittura, scultura e installazioni.

venerdì 8.30-22.00
sabato 8.30-20.00
domenica 11.00-20.00

[sociable/]

Storie di missionari, missioni e …

A cura di Ufficio missionario della Diocesi di Massa-Carrara e Pontremoli

La nostra terra ha da sempre testimoniato, attraverso l’impegno gratuito e generoso di uomini e donne, una grande attenzione e disponibilità verso il continente africano. Con questa mostra desideriamo rendere testimonianza della concreta bellezza di quanto è stato realizzato in diversi paesi dell’Africa sub sahariana: l’Africa nera, quella che spesso è dimenticata da tutti. Sono piccoli tesori – vale a dire missioni – seguite con infinito amore da missionari, istituti religiosi e volontari “nostrani”, nativi della nostra terra. Sono le storie dei missionari, delle missioni, di tanti progetti realizzati (a volte fatti e rifatti più di una volta a causa dell’insorgere improvviso di una guerra, di un colpo di stato…); sono i racconti delle esperienze vissute da tanti amici che hanno scelto l’Africa come terra dove “costruire” la seconda casa (in alcuni casi anche la propria tomba) e anche le storie sincere dei volontari che, stimolati dal loro esempio, hanno deciso a loro di volta “di fare qualcosa”, di raccogliere l’invito e di impegnare il loro tempo libero – e anche le ferie – per costruire relazioni di solidarietà, di aiuto e di condivisione con gli africani.

Venerdì 16.00-24.00
Sabato 10.00-24.00
Domenica 10.00-20.00