Ermeneutica digitale
Venerdì 09 settembre 2022
20:30
Fabrizio Calzavarini, Emilia Garito
Modera Filippo Lubrano

Fabrizio Calzavarini

È assegnista di ricerca all’Università di Bergamo e membro del Centro Interdipartimentale Logica, Linguaggio e Cognizione (Università di Torino). I suoi interessi di ricerca riguardano la filosofia del linguaggio, la semantica e le intersezioni tra la filosofia e le neuroscienze. È autore di: Brain and the Lexicon (Berlino 2019); Comprendere il linguaggio (con A. Paternoster, Bologna 2020).

Emilia Garito

Ingegnere informatico, nel 2011 fonda una delle prime società in Italia specializzata in trasferimento tecnologico e brokeraggio di brevetti, la Quantum Leap IP, che diviene in pochi anni uno dei leader di mercato in Italia in questo specifico settore. Dal 2016 è nominata Ambassador per l’IBM Watson XPRIZE sull’Intelligenza Artificiale, con lo scopo di individuare nuovi progetti rivolti al miglioramento delle condizioni di vita nel campo della salute, dell’educazione, dell’energia e dell’ambiente. Nel 2017 viene poi nominata anche Ambassador per l’ANA Avatar XPRIZE, competizione che premia le più avanzate tecnologie di progettazione di avatar robotici. Da settembre 2017 viene scelta come membro della Task Force sull’Intelligenza Artificiale (IA) promossa da AgID (Agenzia per l’Italia digitale). Dal 2017 fino ad oggi è stata continuativamente inserita da StartupItalia nella lista delle 150 imprenditrici, scienziate ed esperte di innovazione in Italia. A partire dal 2013 è organizer e curatrice della conferenza TEDxRoma e nel 2017 è nominata TEDx Ambassador per l’Italia con l’incarico di coordinare la community italiana, che realizza oltre 100 eventi l’anno nel nostro Paese. Scrive sui temi delle nuove tecnologie e delle politiche dell’Innovazione per L’Huffington Post Italia e AGI.


Ermeneutica digitale

In che modo comprendere e interpretare le tecnologie digitali? Quali criteri filosofici possono essere definiti per l’interpretazione dei big data?